Categories
Progetti e realizzazioni

Una pavimentazione Betonella eco-sostenibile per la nuova stazione di Perugia Fontivegge

Tra i progetti di quest’anno siamo felici di presentare un lavoro che si inserisce non solo sull’aspetto urbanistico ma anche dal lato dell’impegno ambientale. Il progetto di riqualifica urbana della Piazza Vittorio Veneto di Perugia prevede l’utilizzo del prodotto Betonella®  dotato di principio attivo Titanio Active®; una soluzione innovativa e sostenibile per combattere l’inquinamento atmosferico. I lavori attualmente in corso riguardano in particolare, la riqualificazione del sottopasso della stazione di Fontivegge e il nuovo ingresso da via del Macello. La piazza rappresenterà una nuova porta di accesso alla città e assolverà nel contempo alle normali funzioni aggregative e di socializzazione.

Passaggio coperto Piazza Vittorio Veneto Fontivegge

Ringraziamo Assobeton per aver descritto l’impegno per questo progetto e la funzione eco-sostenibile che il prodotto Betonella® assieme al principio attivo TX Active® produce per l’ambiente.

La scelta della pavimentazione Betonella 

Per realizzare la nuova pavimentazione è stato scelto il Masegno Futura, Betonella® fotocatalitica del Gruppo Industriale Tegolaia. Massello che contiene il principio attivo TX Active®. L’utilizzo del prodotto Betonella® dotato di questo principio attivo contribuisce a ridurre l’inquinamento atmosferico nelle aree urbane, migliorando la qualità dell’aria e rendendo l’ambiente più salubre per le persone.

Cos’è il TX Active® – Il principio attivo foto catalitico mangia smog

Il Gruppo Industriale Tegolaia pone da anni al centro della sua produzione l’impegno Eco-Green per fornire prodotti e soluzioni innovative a tutela dell’ambiente. In collaborazione con Italcementi, vengono prodotti negli stabilimenti Tegolaia, i masselli autobloccanti contenenti il principio attivo Titanio Active®, una tecnologia brevettata da Italcementi che sfrutta la foto catalisi per abbattere gli inquinanti atmosferici presenti nell’aria. Questo prodotto agisce tramite una reazione chimica che avviene grazie alla luce solare e che consente di ridurre la presenza di sostanze inquinanti come l’ossido di azoto (NOx) e i composti organici volatili (VOC).

Come agisce il massello autobloccante per ridurre lo smog?

Il massello autobloccante con principio attivo Titanio Active® agisce tramite una reazione chimica che avviene grazie alla luce solare e che consente di ridurre la presenza di sostanze inquinanti come l’ossido di azoto (NOx) e i composti organici volatili (VOC).  A seguito di innumerevoli studi e sperimentazioni effettuate da CTG (Centro Tecnico del Gruppo Italcementi) condotte in questo decennio in collaborazione con ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente), CNR (Istituto Inquinamento Atmosferico) e CCR (Centro Comune di Ricerca di Ispra), è stato dimostrato e confutato da prove di laboratorio, che è sufficiente un irraggiamento di soli tre minuti per ottenere una riduzione degli agenti inquinanti fino al 75%. 

Inoltre, è emerso che la pavimentazione foto catalitica ha un’azione particolarmente efficace nei confronti del biossido e monossido di azoto, polveri sottili e altri inquinanti. Questi ultimi vengono trasformati in sali, quindi in composti stabili, non tossici per l’uomo e non nocivi per l’ambiente.

La valenza ecosostenibile dei masselli fotocatalitici

L’impiego di materiali cementizi fotocatalitici garantisce una reale valenza eco-sostenibile, in quanto permettono di contrastare attivamente l’inquinamento riducendo molte sostanze nocive, responsabili dell’inquinamento atmosferico.

La prima posa di pavimentazione effettuata per la stazione di Perugia Fontivegge è stata realizzata su una superficie di 600 mq con Betonella® Masegno, spessore di cm 10 nella colorazione fiammato futura, adatto anche al traffico veicolare lento di sole autovetture. L’utilizzo di un massello autobloccante può al tempo stesso migliorare la sicurezza della pavimentazione, evitando il rischio di cadute e garantendo una maggiore stabilità.

Oltre all’azione disinquinante, i masselli fotocatalitici garantiscono alla pavimentazione anche una migliore resa estetica che dura nel tempo attraverso la loro funzione autopulente. Infatti, i sali e i nitrati che provengono dalla decomposizione degli inquinanti atmosferici vengono facilmente allontanati dalla pioggia e dal vento, lasciando la superficie più pulita.

La pavimentazione fotocatalitica è dunque una scelta responsabile che porta alla costruzione di strutture più sostenibili e amiche dell’ambiente, oltre a contribuire in modo preponderante al miglioramento della qualità della vita nelle aree urbane e nei centri cittadini.